Il problema della contenzione: tra sicurezza e diritto fondamentale al rispetto del paziente

///Il problema della contenzione: tra sicurezza e diritto fondamentale al rispetto del paziente
Il problema della contenzione: tra sicurezza e diritto fondamentale al rispetto del paziente2018-10-14T11:23:02+00:00

INTRODUZIONE

Per contenzione si intende quell’atto che attraverso l’uso di mezzi meccanici, ambientali, psicologici o farmacologici limita i movimenti volontari di tutto o in parte del corpo della persona assistita e rappresenta l’intenzionale limitazione delle possibilità di movimento spontaneo ed autonomo di un individuo. Colpisce generalmente le persone portatrici di disturbi della sfera mentale, ma anche spesso persone anziane, con problemi cognitivi, disabilità fisiche, le persone più fragili e vulnerabili. Il workshop intende mettere a tema la procedura sulla contenzione e sui mezzi di protezione del Centro come implementata fino ad oggi con lo scopo di mettere a punto quanto prescritto dalla politica in essere, integrando gli opportuni indicatori per misurare i processi di gestione dei pazienti a rischio.


OBIETTIVI FORMATIVI

Il corso si propone di mettere a tema le procedure sui mezzi di protezione generalmente adottate, valorizzando l’esperienza maturata dagli operatori in questi anni sull’implementazione di quanto previsto dalle raccomandazioni nazionali e internazionali sulla contenzione e sulla gestione dei pazienti complessi. Infatti una volta individuati i pazienti a rischio è importante capire la storia della persona e instaurare una buona relazione terapeutica, dato che è stato dimostrato da alcuni studi che una buona relazione tra paziente e operatori sanitari può ridurre l’aggressività, uno dei motivi principali che può portare all’uso dei mezzi di contenzione.

Competenze di processo sono acquisite attraverso le rilettura delle linee guida più importanti sul tema della contenzione e sui mezzi di protezione attivi nel Centro. In particolare, viene messo a tema l’opportunità di predisporre un gruppo di lavoro dedicato che possa discutere periodicamente i progressi, le difficoltà implementative della procedura e gli eventuali spunti di miglioramento necessari.

Fornire un’analisi delle implicazioni organizzative, professionali e operative derivanti dall’applicazione dei mezzi di protezione è primario scopo dell’iniziativa formativa. L’adozione di standard condivisi sull’utilizzo appropriato dei mezzi di protezione è punto centrale e insostituibile del metodo e dell’approccio come si è venuto consolidando nella letteratura e nelle diverse esperienze internazionali sul clinical risk management.


TARGET

– Personale sanitario


DURATA

1 GG


DOCENTI

Fanno parte del Team Progea e hanno sviluppato particolari ed importanti esperienze in questo settore